World Food Day 2016: tutti gli eventi dedicati all'alimentazione nel Bel Paese

9 Ott 2016, 09:01 | a cura di Francesca Fiore
[caption id="attachment_128086" align="alignnone" width=""]Vigna[/caption]

È celebrata fin dal 1979 con eventi, conferenze, musica e spettacoli: è la giornata mondiale dell’alimentazione che si tiene, come ogni anno, il 16 ottobre. Conferenze, concerti e iniziative di vario tipo sono organizzate in ogni angolo del mondo, per dialogare su uno dei temi più importanti di questo secolo: il cibo e le diseguaglianze sul pianeta. Ecco gli appuntamenti italiani.

Pubblicità

Le celebrazioni ufficiali

“Il clima sta cambiando. Il cibo e l’agricoltura anche”: è questo il tema scelto dalla FAO per le celebrazioni della Giornata Mondiale dell'Alimentazione di quest’anno, che punta a catalizzare l’attenzione sul binomio disponibilità di cibo e cambiamenti climatici in corso. Sono infatti i più poveri al mondo - molti dei quali sono contadini, pescatori e pastori - a essere maggiormente colpiti dall’aumento delle temperature e dalla maggiore frequenza di disastri legati al clima. L’aumento costante della popolazione mondiale e il livello di inquinamento attuale impongono infatti un cambio di prospettiva, in cui i sistemi agricoli dovranno diventare più resistenti, più produttivi e soprattutto più sostenibili. Una prospettiva che a livello pratico su traduce in un aumento della produzione con minori risorse meglio gestite, nella riduzione degli sprechi di cibo, e nella resa più efficiente di tutte le fasi della filiera: dai raccolti allo stoccaggio, dall’imballaggio al trasporto, dalle infrastrutture ai meccanismi di mercato fino ad arrivare al contesto istituzionale e giuridico. Di questo e molto altro si parlerà durante la giornata del 16 ottobre e nei giorni che la precedono. Le celebrazioni ufficiali in Italia si terranno a partire da venerdì 14 ottobre 2016 presso la FAO a Roma. Qui di seguito, invece, gli eventi più importanti organizzati in Italia per celebrare il World Food Day 2016.  Milano e Bologna - Spreco zero 2016 "In the name of Africa", organizzato da Pixel Art urbana, Cefa onlus e Last Minute Market. I piatti simboleggiano la malnutrizione e lo squilibrio di risorse nel mondo e formano la scritta “Spreco Zero” e l'immagine dell'Africa, diventata simbolo della fame ormai da quasi un secolo. Ogni spettatore sarà invitato a riempire un piatto vuoto e a dare il suo contributo prezioso per vincere la fame. L’iniziativa si ripeterà poi in piazza Maggiore a Bologna il 15 ottobre. L’evento di Spreco Zero è stato preceduto da altre iniziative legate alla campagna 2016, fra le quali la terza edizione del Premio Vivere a Spreco Zero, e i piccoli oscar della sostenibilità, che saranno assegnati ai migliori rappresentanti di tre diverse categorie: imprese, Amministrazioni Pubbliche e Scuole, con testimonial lo scrittore e giornalista Paolo Rumiz e lo chef Moreno Cedroni.
Milano | Spreco zero 2016 | 8 e 9 ottobre | www.sprecozero.it
Bologna | Spreco zero 2016 | 15 ottobre | www.sprecozero.it

Emilia Romagna - Giornata dell’alimentazione in fattoria (evento diffuso)

Una serie di fattorie e aziende agricole del territorio regionale resteranno aperte per permettere ad adulti e bambini di lavorare a contatto con la natura. La Giornata dell’alimentazione in fattoria si svolgerà domenica 16 ottobre 2016, presso aziende agricole del territorio appartenenti alla rete delle Fattorie didattiche e Fattorie aperte. L’obiettivo è promuovere l’incontro tra agricoltori e consumatori, sensibilizzando il pubblico sul tema della disponibilità di cibo per tutti e del consumo etico. Le fattorie apriranno le loro porte agli interessati dalle ore 10 alle 18  proponendo momenti didattici e formativi, visite guidate alla scoperta dell’azienda, eventuale degustazione e vendita dei prodotti aziendali.In molte aziende, ci sarà anche la possibilità di sostare per il pranzo. Giornata dell’alimentazione in fattoria | Emilia Romagna | www.fattorieaperte-er.it/mappe

Pubblicità

vigneto
Parma - Musei del cibo aperti
Musei dei cibo aperti e visitabili gratuitamente per la giornata di domenica 16 ottobre, tutti nella provincia di Parma. Un circuito d’eccezione che mette in mostra il meglio delle tradizione gastronomica italiana, con calendario denso di attività per adulti e bambini. Fra le varie attività segnaliamo “Un Museo tutto per noi”, proposta dall’Associazione Googol negli spazi espositivi di Felino, al Museo del Salame, e di Soragna, al Museo del Vino. Aperto anche il Museo del Pomodoro e della Pasta a Collecchio, con un programma creato appositamente per i bambini, il Museo del Vino di Sala Baganza, il Museo del Prosciutto di Langhirano, in cui sarà presentato il progetto “Crescere in armonia, educare al benessere 2015-2016” del Comune di Parma, e il Museo oleario di San Secondo Parmense. 
Musei del cibo aperti | Parma e provincia | 16 ottobre | www.museidelcibo.it

Roma  - Zero Hunger Run
Forte del successo delle scorse edizioni, a Roma torna Zero Hunger Run, la corsa di beneficenza per sostenere i popoli più colpiti dalla fame. Sono 4 mila i partecipanti attesi per le consuete due gare, quest’anno previste per domenica 16 ottobre: quella competitiva, da 10 chilometri, e quella amatoriale, da 5 chilometri. Il percorso permetterà agli sportivi di correre fra le bellezze archeologiche del centro storico della Capitale, dal Colosseo a Piazza Venezia, da Circo Massimo  fino alle Mura Ardeatine, per poi finire allo stadio. I fondi raccolti andranno a finanziare un progetto della FAO in Uganda settentrionale, che ha l’obiettivo di formare le competenze degli insegnanti e degli studenti della scuola secondaria per far fronte al cambiamento climatico. 
Zero Hunger Run | Roma | 16 ottobre 2016 | Viale delle Terme di Caracalla h.8 | www.fao.org/zero-hunger-run/home/it

Bari - Concerto per la terra
Le celebrazioni di Bari si tengono al Teatro Petruzzelli il prossimo 15 ottobre. In mattinata è prevista la manifestazione “Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2016: Concerto per la terra”, organizzata dall’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (CIHEAM-Bari) in collaborazione con l’Associazione Ambiente Puglia. Il dibattito sarà incentrato sul tema del diritto al cibo e a un’alimentazione sana e sostenibile, oltre che su quello dell’impegno nella cooperazione internazionale Attesi alti rappresentanti istituzionali, fra cui il Ministro Cristiano Maggipinto, insieme alle scuole e alle istituzioni locali. Infine Il Concerto della Terra a cura del Coro del Faro, costituito da circa 60 componenti e diretto dal Maestro Paolo Lepore. L’evento è gratuito ma l'ingresso sarà consentito esclusivamente ai partecipanti muniti di invito.
Concerto per la terra | Bari | 15 ottobre h 9.30 | Teatro Petruzzelli | Corso Cavour, 12
www.facebook.com/events/552630378262075/

a cura di Francesca Fiore

Pubblicità
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X