Calamari imbottiti

7 Gen 2008, 11:57 | a cura di Gambero Rosso

Staccate i tentacoli dei calamari dalle sacche quindi pulite accuratamente quest'ultime togliendo loro tutto quanto contenuto all'interno e la pellicina esterna [nel fare queste operazioni fate attenzione a non romperle] quindi lavatele più volte fino ad averle bianche. Lasciatele scolare e, nel frattempo, pulite anche i tentacoli togliendo il becco e gli occhi quindi tritateli grossolanamente e metteteli in una ciotola.

Unitevi il prezzemolo, tritato finissimo insieme a uno spicchio d'aglio, il pangrattato, il pecorino e l'uovo intero. Insaporite con sale e abbondante pepe e mescolate bene in modo da avere un composto ben amalgamato.

Asciugate le sacche, anche all'interno, con carta da cucina e riempitele per circa due terzi con il composto preparato [durante la cottura il ripieno aumenta di volume e se le sacche sono riempite completamente si spaccano.

Se vi avanza del ripieno, potete ricavarne delle polpettine da cuocere nel sugo insieme al pesce], quindi cucite l'apertura servendovi di un grosso ago e del filo bianco.

Scaldate l'olio in un tegame che possa contenere giustamente i calamari e, a fuoco moderato, fatevi imbiondire uno spicchio d'aglio spellato e leggermente schiacciato e il peperoncino quindi unite i sacchetti preparati e lasciateli leggermente rosolare.

Bagnateli con il vino bianco e, quando è evaporato, unite la polpa di pomodoro, salate, incoperchiate e proseguite la cottura per un'ora, girando i calamari tre o quattro volte. Serviteli caldi.

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X