Canederli

In sintesi

Difficoltà: Media
Totale: 45 minPreparazione: 30 minCottura: 15 min
Portata: Primi
Ricetta di: Minestre
Piatto regionale: Trentino Alto Adige

Il consiglio

Prima di formare tutti i canederli, è consigliabile provare a cuocerne uno: nel caso riuscisse troppo morbido o tendesse a disfarsi, è sufficiente amalgamare all'impasto una mezza cucchiaiata di farina. Oltre che in brodo, i canederli possono essere gustati con burro e formaggio o come accompagnamento a un piatto di carne.

Preparazione

Tagliate il pane a dadini minuscoli e mettetelo in una ciotola. Scaldate il burro in una padella e fatevi rosolare dolcemente lo speck tagliato a listarelle. Versate quindi tutto il contenuto della padella sul pane, aggiungete le uova sbattute con il latte, l’erba cipollina tagliuzzata finemente e poco sale [tenete presente che lo speck è già salato]. Mescolate bene e fate riposare per una mezz’ora. A questo punto, aggiungete la farina setacciata e lavorate l’impasto con un cucchiaio di legno fino a farlo diventare omogeneo. Con le mani bagnate, confezionate i canederli a forma di palla [all’incirca delle dimensioni di un uovo, tenendo presente che, con le dosi indicate, ne dovrete ottenere otto] e tuffateli in acqua salata in ebollizione. Quando riprende il bollore, abbassate la fiamma al minimo, incoperchiate e lasciate cuocere i canederli per circa un quarto d’ora. Scolateli, metteteli nella zuppiera e copriteli con il brodo bollente. Serviteli spolverati di erba cipollina tagliuzzata.

Il consiglio

Prima di formare tutti i canederli, è consigliabile provare a cuocerne uno: nel caso riuscisse troppo morbido o tendesse a disfarsi, è sufficiente amalgamare all'impasto una mezza cucchiaiata di farina. Oltre che in brodo, i canederli possono essere gustati con burro e formaggio o come accompagnamento a un piatto di carne.
  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X