Cipolline in agrodolce II

14 Ott 2009, 12:40 | a cura di Gambero Rosso

Tuffate le cipolline per un minuto in acqua in ebollizione quindi passatele sotto l’acqua fredda e spellatele. Spuntatele con le forbici dalla parte del gambo e ripulitele perfettamente dalle radici con un coltellino.

Raccogliete mezzo litro di aceto e altrettanto vino in una casseruola con un cucchiaio di sale, lo zucchero, mezzo cucchiaino di grani di pepe, due chiodi di garofano e due foglie di alloro.

Mettete la casseruola sul fuoco e quando inizia l’ebollizione unite le cipolline. Fate cuocere per cinque minuti dalla ripresa dell’ebollizione quindi ritirate la casseruola dal fuoco e lasciate raffreddare le cipolline nel liquido di cottura.

Nel frattempo mettete sul fuoco il resto del vino e dell’aceto con due foglie di alloro, mezzo cucchiaino di pepe e due chiodi di garofano. Fate bollire per qualche minuto e lasciate raffreddare.

Una volta fredde, scolate le cipolline dal liquido di cottura, sistematele in barattoli a chiusura ermetica e copritele con il secondo liquido distribuendo nei barattoli tutti gli aromi.

Le cipolline dovranno essere completamente sommerse quindi, se necessario, aggiungete altro aceto, avendo l’accortezza di farlo prima bollire per qualche minuto.

Chiudete i barattoli e conservateli in luogo buio e possibilmente fresco, consumando le cipolline dopo un paio di mesi dalla preparazione.

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X