Gazpacho

Difficoltà
Facile
Tempo
20 min di preparazione, 0 min di cottura
Tipo di cottura
Nessuna
Dosi per
4 persone
Ingredienti
600 g di pomodori ben maturi; 2 peperoni verdi dolci; 1 cetriolo; 2 spicchi d'aglio; 2 cucchiai di aceto; 3 o 4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; 100 g di pane casareccio raffermo; sale
Il consiglio
Il pomodoro. Da almeno un decennio il pomodoro è presente sul mercato per tutto l'anno. E' infatti un ortaggio facile da consumare nel senso che la sua preparazione richiede poco tempo e anche chi non è abile in cucina con un paio di pomodori riesce a preparare un piatto gustoso. Per queste ragioni la ricerca scientifica del settore si è impegnata particolarmente nel creare varietà precoci, tardive, con frutti resistenti alle malattie e adatti alla raccolta meccanica e anche varietà che producono frutti tutti uguali e dello stesso colore. Nelle serre dell'Europa del Nord i pomodori crescono addirittura in idrocoltura, cioè senza bisogno di terra e sotto la luce artificiale. Il pomodoro rimane comunque un ortaggio estivo e per gustarne l'autentico sapore, il periodo ideale va da giugno a tutto settembre quando i frutti maturano sotto il caldo del sole mediterraneo. San Marzano: classici pomodori da salsa sono diffusi in tutta Italia. Hanno la polpa soda e zuccherina. Cuore di bue: uno dei migliori pomodori da insalata diffuso soprattutto negli orti familiari. Ha frutti molto grossi e saporiti, ricchi di polpa e poveri di semi di un rosso tendente al violetto. Pomodori a ciliegia: di sapore spiccatamente dolce sono ottimi per insalate e per la cucina. Ideali per la conservazione ideale. Romanesco: frutto grosso con costolature evidenti. Ottimo a metà maturazione per insalate. Marmande: matura precocemente ed ha il frutto liscio di un bel rosso brillante. Adatti da tavola e da salsa e ideali da riempire.
Preparazione

Preparazione: 20 minuti + 2 ore di frigorifero

 

Tuffate i pomodori per pochi secondi in acqua in ebollizione, passateli nell’acqua fredda, pelateli e spezzettateli privandoli dei semi. Sbucciate il cetriolo e mondate i peperoni dai semi e dai filamenti bianchi.

Mettete il pane a bagno in acqua fredda. Raccogliete nel bicchiere del mixer gli spicchi d’aglio, spellati e schiacciati, un peperone e mezzo tagliato a pezzettini e mezzo cetriolo affettato.

Frullate fino ad avere un passato liscio e fluido e versatelo in una zuppiera. Mettete nel mixer i pomodori e il pane, sgocciolato e strizzato, e frullate.

Quando il composto sarà diventato cremoso, unitevi l’olio, l’aceto, il sale e frullate ancora. Versatelo nella zuppiera e sbattete con una forchetta, aggiungendo l’acqua fredda necessaria per avere una crema molto fluida.

Coprite la zuppiera e tenetela in frigorifero per un paio d’ore prima di servire. Accompagnate il gazpacho con le verdure avanzate, tagliate a dadini e disposte in ciotoline separate, aggiungendo, a piacere, dei cipollotti freschi tritati e dadini di pane tostato.

Abbonati a Premium
X
X