Imbrogliata di carciofi

Difficoltà
Facile
Tempo
15 min di preparazione, 15 min di cottura
Tipo di cottura
In tegame o Padella
Dosi per
4 persone
Ingredienti
4 carciofi con le spine; 6 uova; 1 manciata di parmigiano grattugiato; 2 spicchi d'aglio; 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; succo di limone; prezzemolo; maggiorana; sale e pepe
Il consiglio
L?uovo. *Anche se non sembra, il guscio dell?uovo è poroso.assorbe quindi gli eventuali odori di altri alimenti e, con il passare dei giorni, lascia uscire anidride carbonica e umidità, perdendo quindi le caratteristiche di freschezza, cioè tuorlo turgido e albume consistente. *Le uova deposte dalle galline dei pollai domestici, che si nutrono solo di granaglie, sono indubbiamente più saporite delle uova industriali. Queste ultime però, molto controllate e sottoposte ad una regolamentazione severa, offrono una garanzia totale quanto a freschezza e igiene. *Il colore più o meno carico del tuorlo non ha nei net a che fare con il sapore o con la qualità delle uova. Dipende solo dalla quantità di carotenoidi che hanno mangiato le galline. Stesso discorso per il guscio: bianco o scuro, dipende soltanto dalla razza delle galline. *Le uova devono essere conservate in frigorifero, al massimo per un mese, con la punta in giù, così come si trovano nelle confezioni. Le uova sgusciate e le preparazioni che contengono uova crude sono invece molto deperibili ed è consigliabile conservarle, ben chiuse, per non più di ventiquattro ore. *Chi, per un difetto metabolico, ha un alto contenuto di colesterolo nel sangue, deve limitare al massimo il consumo di uova. Tutti gli altri, malgrado i pregiudizi che circolano sull?argomento, possono mangiare uova due o tre volte la settimana. *Quando le uova devono essere impiegate in preparazioni elaborate che prevedono l?uso di grassi [maionese, impasti per dolci e crepes], è necessario toglierle dal frigo un?ora prima di usarle. Questo per facilitare l?emulsione con i grassi stessi. *E? utile ricordare che la dicitura EXTRA che si trova sulle scatole delle uova definisce le uova che sono state deposte da meno di una settimana, quelle cosiddette ?da bere?. Trascorsi sette giorni, il negoziante deve rimuovere la fascetta con la dicitura vendere le uova a un prezzo inferiore.
Preparazione

Mondate i carciofi dalle foglie esterne più dure, eliminate la punta con un taglio netto e la scorza dura dal fondo. Divideteli in due, eliminate l’eventuale fieno interno e tagliateli a fettine sottili, lasciandoli cadere in una ciotola con acqua acidulata con il succo di limone.

Scaldate l’olio in una padella e fatevi imbiondire dolcemente gli spicchi d’aglio schiacciati quindi eliminate l’aglio e versate in padella i carciofi ben sgocciolati. Mescolate, salate e proseguite la cottura, a fuoco moderato e con il coperchio, per circa un quarto d’ora. Se necessario bagnate con un paio di cucchiai d’acqua.

Battete le uova con il formaggio, un cucchiaio di prezzemolo tritato, un pizzico di maggiorana, sale e pepe. Quando i carciofi sono teneri e quasi asciutti, versate le uova nella padella, mescolando continuamente.

Mantenete la fiamma al minimo e proseguite la cottura per pochi minuti, continuando a mescolare, fino a quando le uova saranno rapprese ma ancora morbide e cremose. Servite subito.

Abbonati a Premium
X
X