Pizzoccheri della Valtellina

In sintesi

Difficoltà: Facile
Totale: 40 minPreparazione: 20 minCottura: 20 min
Portata: Primi
Ricetta di: Pasta secca
Piatto regionale: Lombardia

Il consiglio

Se utilizzate i pizzoccheri secchi industriali, dovrete calcolare un tempo di cottura maggiore e quindi buttateli in pentola a distanza di pochi minuti dalle verdure.

Preparazione

Preparazione: 20 minuti + 30 minuti per il riposo

 

Mescolate le due farine insieme a un pizzico di sale, fate la fontana e versate al centro, poca per volta, l’acqua tiepida necessaria per ottenere un impasto consistente.

Impastate fino a ottenere una pasta soda e liscia quindi, dopo averla fatta riposare per una mezz’ora chiusa nella pellicola, stendetela non troppo sottile [circa 3 mm], fatela un po’ asciugare e ritagliate delle fettuccine di un cm di larghezza.

Pelate la patata e tagliatela a tocchetti; lavate e tagliate a strisce la verza. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e, quando si alza il bollore, versate la verza e la patata.

Lasciate cuocere per una decina di minuti prima di aggiungere anche i pizzoccheri che dovranno cuocere soltanto cinque o sei minuti.

Nel frattempo, fate soffriggere a fuoco dolcissimo il burro con le foglie di salvia e con lo spicchio d’aglio, spellato e leggermente schiacciato.

Quando i pizzoccheri sono cotti, scolateli insieme alle verdure e disponeteli a strati in una terrina, insaporendo ogni strato con il burro aromatizzato e con le fettine di formaggio.

Lasciate riposare qualche minuto prima di servire.

Ti sono piaciuti i Pizzoccheri della Valtellina di Max Mariola?

Scopri tutti gli altri primi piatti di pasta fresca!

Il consiglio

Se utilizzate i pizzoccheri secchi industriali, dovrete calcolare un tempo di cottura maggiore e quindi buttateli in pentola a distanza di pochi minuti dalle verdure.
  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X