Sagne con ceci e baccalà

Preparazione

Adagiare la farina su un piano da lavoro e formare una fontana con le mani. Versare a poco a poco l’acqua al centro della fontana e iniziare a lavorare l’impasto con le mani o con l’aiuto di una forchetta. La quantità di acqua necessaria può variare secondo il tipo di farina, in ogni caso l’impasto che si deve ottenere è piuttosto sodo. Dividere l’impasto in parti uguali, quindi stenderlo fino a ottenere delle sfoglie non troppo sottili. Ricavare dalle sfoglie dei rettangoli di sedici centimetri di altezza e quattordici cm di larghezza, ripiegare i rettangoli su se stessi nel senso della lunghezza e tagliare delle listarelle di 1, massimo 2 centimetri di larghezza. Le sagne sono pronte. Mettere la pasta ad asciugare in un vassoio infarinato con farina di grano duro e coprire con un panno asciutto. Cuocere i ceci in acqua bollente salata per un’ora e mezza, anche due se i ceci sono grandi. Scolare e saltare i ceci in padella con aglio, olio e un rametto di rosmarino. In una padella antiaderente rosolare un filetto di baccalà con un filo d’olio per circa tre minuti per lato. Tagliare grossolanamente il baccalà e unirlo ai ceci. Cuocere le sagne in acqua bollente salata per due, tre minuti, scolare e saltare in padella con i ceci e il baccalà. Finire con un giro d’olio e la scorza grattugiata di mezzo limone.

Abbonati a Premium
X
X