Clementine del Golfo di Taranto IGP e Limone Femminello del Gargano IGP

Descrizione

Clementine del Golfo di Taranto e Limone Femminello del Gargano. Storia e caratteristiche

Fra le tante ricchezze ortofrutticole della regione Puglia, le clementine del Golfo di Taranto e il limone femminello del Gargano meritano un posto d'onore. Le clementine hanno origini molto antiche. Pare infatti che siano comparse nella zona del Golfo di Taranto verso la fine dell'Ottocento grazie a Pierre Clément, un religioso che riuscì a ottenere l'ibrido incrociando arancia e mandarino. Prodotto IGP dal 1992, hanno una polpa molto succosa, dal colore arancio, dal sapore dolce e aromatico, con la particolarità di contenere al massimo tre semi. Si consumano fresche, oppure sotto forma di succhi, marmellate, sciroppi. Anche del limone femminello, IGP dal 2007, si hanno notizie fin da tempi remoti, addirittura dall'anno mille e viene coltivato in due varietà (quello a scorza gentile e l'oblungo, entrambi ricchi di polpa e oli essenziali) nelle zone costiere e sub costiere del promontorio garganico. Il nome femminello è dovuto al fatto che può arrivare a 5 fioriture l'anno. Fate incetta di questi agrumi se capitate nelle zone di produzione, ne vale la pena.  
Abbonati a Premium
    [polylang]
X
X