Supplì con caprino spalmabile

Chef
Giorgio Barchiesi (Giorgione)
Difficoltà
Facile
Tempo
30 min di preparazione, 30 min di cottura
Tipo di cottura
Frittura
Dosi per
5 persone
Ingredienti
250 g di riso; 1 tuorlo; 4 cucchiai di caprino spalmabile; 4 cucchiai di pangrattato; olio di semi di arachidi per friggere
Preparazione

A Roma sono tutti ghiotti di supplì, ma io penso che piacciano un po’ ovunque, dalla Calabria alla Val Pusteria; in Sicilia ci sono gli arancini, ma quella è un’altra storia. Dentro ai nostri supplì metteremo una bella cucchiaiata di caprino spalmabile semplicemente deliziosa e… buonanotte al secchio!

Per cominciare facciamo cuocere il riso in acqua bollente salata, lo scoliamo non troppo cotto e lo mettiamo in una boule. Lo lasciamo raffreddare un pochino, poi aggiungiamo il rosso d’uovo e con un cucchiaio diamo una omogeneizzata.

Passiamo alle mani: amalgamiamo un po’ e prima di iniziare a fare le pallette ci cospargiamo le dita e i palmi con il pangrattato per evitare che il riso si attacchi. A questo punto prendiamo un pugnetto di riso, gli diamo la forma modellando una pallina, e una volta ottenuta le facciamo un’asola con un cucchiaio; all’inteno dell’apertura mettiamo il caprino spalmabile, la richiudiamo unendo i lembi di riso e compattiamo per bene il nostro supplì. Procediamo così con tutti gli altri.

In un pentolino con i bordi alti facciamo scaldare l’olio finché raggiunge una temperatura “sana”, giusta per la frittura profonda; per sapere qual è possiamo immergere uno stecchino di legno: quando si formano delle catene di bollicine nell’olio è il momento giusto per tuffare i supplì, pochi alla volta. Li facciamo dorare bene e una volta pronti li scoliamo e li mettiamo a riposare su un foglio di carta assorbente.

Ti è piaciuta la ricetta Supplì con caprino spalmabile di Giorgione?

Scopri tutte le altre ricette per antipasti a base di riso!

Abbonati a Premium
X
X