Scialatielli con baccalà e peperoni di senise

In sintesi

Preparazione

Versare la semola in una ciotola piuttosto capiente e unirvi l’acqua a poco a poco, iniziando a mescolare con le mani o con l’aiuto di una forchetta. La quantità di acqua necessaria può variare secondo il tipo di semola, dunque si consiglia di non versare tutta l’acqua subito e lavorare bene e a lungo il composto (più si fatica in lavorazione e più la pasta che si ottiene avrà dente!). In ogni caso l’impasto che si deve ottenere è piuttosto sodo. Far riposare in frigorifero per circa un’oretta.

 

In un tegame far soffriggere uno spicchio d’aglio in olio extravergine d’oliva, aggiungere il baccalà precedentemente pulito. Cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti, sfaldarlo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Eliminare semi e picciolo dai peperoni e tritarli fino a ottenere una polvere.

 

Dividere l’impasto in parti uguali, quindi stenderlo fino a ottenere delle sfoglie non troppo sottili (lo scialatiello deve essere piuttosto spesso). Ricavare dalle sfoglie dei rettangoli, ripiegarli  su se stessi nel senso della lunghezza e tagliare gli scialatielli. Adagiarli su un vassoio cosparso di semola.

 

Cuocere la pasta in acqua bollente e salata, scolare e saltare con il baccalà e il suo sughetto. Aggiungere un parte dei peperoni in padella e una parte sul piatto. Servire caldo.

 

Abbinamento: Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo Piè delle Vigne ’10

 

Ricetta di Sara Bonamini, abbinamento di Giuseppe Carrus

 

Ricetta tratta dal mensile n. 249 del Gambero Rosso

Per abbonarti clicca qui

  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X