Stoccafisso accomodato

Preparazione

Tagliate lo stoccafisso a pezzi delle dimensioni di una mezza carta da gioco privandolo contemporaneamente delle spine ma non della pelle.
Mettete i funghi a bagno nell’acqua tiepida per farli ammorbidire. Raschiate leggermente le acciughe, lavatele rapidamente quindi asciugatele e spinatele.

Spellate la cipolla e gli spicchi d’aglio e tritateli insieme alla carota raschiata al sedano e al prezzemolo.

Scaldate l’olio in un tegame possibilmente di terracotta e, a fuoco prima vivace e poi moderato, fatevi soffriggere il trito preparato, mescolandolo spesso.

Appena il soffritto è pronto e leggermente imbiondito fatevi sciogliere le acciughe schiacciandole con la forchetta. Unitevi i pezzetti di stoccafisso, asciugati con carta da cucina, e lasciateli rosolare per qualche minuto girandoli ogni tanto in modo che si insaporiscano bene nel soffritto.

Cospargeteli di sale e pepe quindi aggiungetevi la polpa di pomodoro e i funghi strizzati e tagliuzzati.

Pestate i pinoli nel mortaio, diluiteli con poca acqua fredda e aggiungete questa “crema” al sugo di cottura, insieme a qualche foglia di basilico spezzettata, a un pizzico di cannella e a una grattatina di noce moscata.

Incoperchiate e lasciate cuocere, con la fiamma al minimo, per circa due ore controllando ogni tanto che lo stoccafisso non attacchi e, in questo caso, aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda.

Servitelo ben caldo nello stesso recipiente di cottura.

Abbonati a Premium
X
X