Tartina di crescia di Pasqua, salame e praline di fave e ricotta marzotica

2 Ott 2009, 14:51 | a cura di Gambero Rosso

Sgranare e sbucciare le fave, condirle con un filo d’olio e una macinata di pepe e tenerle da parte. Grattugiare grossolanamente la ricotta marzotica e mescolarla a quella fresca, unire le fave e le foglioline di menta tagliate a fili sottili.

Aiutandosi con due cucchiaini formare delle piccole polpette (praline). È possibile preparare le praline in anticipo e conservarle, coperte con pellicola trasparente, in frigorifero per qualche ora.

Al momento di servire tagliare la crescia di Pasqua a fettine tipo tartina e tostarle in padella senza condimento. Tagliare il salame a bastoncini e servire insieme alle praline e alle tartine di crescia.

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X