Guida Ristoranti d’Italia 1997 del Gambero Rosso. Premiati, aneddoti, valutazioni

“Viva la provincia. Viva la famiglia. Viva la cucina del territorio”. È questo l’incipit dell’introduzione della guida Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso 1997, curata da Stefano Bonilli e Giancarlo Perrotta.

Le novità

Il miglior ristorante d’Italia nel 1997? È il Gambero Rosso – casualmente omonimo della guida stessa – di Fulvio Pierangelini. Lo chef romano trasferito in Toscana, dopo alcuni anni fra le Tre Forchette, raggiunge la vetta della classifica per l’eccellenza in ogni aspetto, dalla cucina alla carta dei vini, dal servizio all’ambiente.

Gli aneddoti

Ancora una volta aumenta sensibilmente il numero di ristoranti selezionati dalla guida, che nel 1997 arrivano a 2766. Col passare degli anni la mappatura della ristorazione nazionale si fa sempre più capillare, da nord a sud, da est a ovest. Quello che si rileva è una ristorazione in buono stato di forma, che sta evolvendo puntando sui prodotti regionali, le materie prime di qualità, l’alleggerimento dei condimenti e la semplificazione delle cotture. Ma a quanto pare in questi anni il “ristorante è out”, fuori moda, probabilmente perché associato a un’esperienza costosa. Che fare allora? “Per risalire la china bisogna che la ristorazione italiana superi gli antichi vizi di fondo che sono la mancanza di continuità e la scarsa professionalità”.

I metodi di valutazione

Il sistema di valutazione si esprime in centesimi ed è suddiviso in quattro voci fondamentali: cucina (60 punti), cantina (20 punti), servizio (10 punti), ambiente (10 punti). In alcuni casi si aggiunge un bonus, sorta di indice di piacevolezza, da 1 a 5 punti.

I premi

Le 12 Tre Forchette assegnate nel 1996 sono tutte nel Nord e Centro Italia. La retrocessione del Don Alfonso 1890 a Due Forchette fa infatti sparire il Sud dal panorama dei migliori ristoranti del nostro paese. Ma questo non è l’unico cambiamento ai vertici. Perdono le Tre Forchette anche Dal Pescatore e Paolo Teverini, mentre le riconquistano l’Albereta di Marchesi, l’Enoteca Pinchiorri e l’Ambasciata, cui si aggiunge la new entry di Arnolfo di Colle Val d’Elsa. Confermati Gambero Rosso, Symposium, Antica Osteria del Ponte, Guido, Bersagliere, Tenda Rossa e Siriola.

 

N.B. Non perdete > la storia della guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso anno per anno. Ogni giorno, fino all’uscita della nuova edizione (28 ottobre), una nuova “puntata”.

 

In collaborazione con