Guida Ristoranti d’Italia 2011 del Gambero Rosso. Premiati, aneddoti, valutazioni

Clara Barra e Giancarlo Perrotta, con Stefano Polacchi caporedattore, firmano la Guida Ristoranti 2011 del Gambero Rosso.

Le novità

Anche voi (come noi) fate molta attenzione non solo a mangiare e a bere bene, ma anche allo stare bene, a che due ore di sosta siano una pausa di piacere nella vostra vita”: è questa la ragione che spinge verso una nuova modifica del metro di valutazione dei ristoranti, che dal 2011 pongono maggiore attenzione al servizio (a discapito della cucina).

Gli aneddoti

Fra i nuovi ingressi nelle Tre Forchette – in totale tre – quello che fa più notizia è senza dubbio quello del “cuciniere” di Acuto. Salvatore Tassa, nonostante la fama da personaggio burbero e il suo andare contro le regole della cosiddetta “alta ristorazione”, conquista un posto nell’olimpo dei ristoranti top d’Italia con le sue “Colline Ciociare”, un premio che testimonia la percezione – tanto per chi legge la guida, quanto per chi la scrive – di un mondo (enogastronomico) che sta cambiando radicalmente.

I metodi di valutazione

I ristoranti sono contraddistinti da un punteggio espresso in centesimi, suddiviso in tre voci: cucina (60 punti), cantina (20 punti), servizio (20 punti). In alcuni casi si aggiunge un bonus, sorta di indice di piacevolezza, da 1 a 3 punti. Le migliori trattorie sono contraddistinte da uno, due o tre Gamberi. I migliori wine bar da una, due o tre Bottiglie. Locali etnici, birrerie e pizzerie sono segnalati senza punteggio.

I premi

Le Tre Forchette 2011: La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri; La Torre del Saracino; Vissani; Combal.zero; Don Alfonso 1890; Reale; Le Calandre; Osteria Francescana; Laite; Dal Pescatore; Piazza Duomo; Villa Crespi; Oasis Sapori Antichi; Il Pagliaccio; Uliassi; Da Caino; Le Colline Ciociare; Lorenzo; La Madia; La Madonnina del Pescatore; Miramonti l’Altro; Enoteca Pinchiorri; St. Hubertus de l’Hotel Rosa Alpina; Trussardi alla Scala.

I Tre Gamberi 2011: Angiolina; Antichi Sapori; Osteria del Boccondivino; La Brinca; Ai Cacciatori; Cibus; Caffè la Crepa; Consorzio; Locanda al Gambero Rosso; Locanda Mariella; Luna Rossa; Maso Cantanghel; La Ragnatela; La Sangiovesa; Vecchia Marina; Osteria della Villetta dal 1990.

Le Tre Bottiglie 2011: La Baita; Casa Bleve; Le Case della Saracca; Del Gatto; Enoteca Marcucci; Ombre Rosse; Oste della Mal’ora; Picone; Roscioli.

 

 

 

N.B. Non perdete > la storia della guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso anno per anno. Ogni giorno, fino all’uscita della nuova edizione (28 ottobre), una nuova “puntata”.

 

In collaborazione con