Un progetto che parte da lontano, prendendo nel tempo forme e nomi diversi; nel 2012 si concretizza grazie a Simone e Federica Bovani ne I Salaioli, “la casa delle cose buone”. Non ci sono orari fissi: si può fare colazione a mezzogiorno, pranzare alle tre e fare la spesa fino a mezzanotte. Insomma un’idea originale che riunisce il caffè, l’osteria e la bottega, nella quale ci sono solo prodotti biologici o a chilometro zero e fatti da aziende biodinamiche, quindi quasi sempre di piccoli produttori. La selezione di vini biologici, addirittura senza solfiti aggiunti (da comprare in bottega, consumare al tavolo o bere al bicchiere) privilegia la Toscana, ma poi sconfina e approda in Francia con vini di Champagne, Borgogna e Bordeaux, sempre di piccole cantine. Le birre proposte, tutte italiane, sono biologiche, non filtrate e non pastorizzate. 

Dettagli
Giorni di chiusura:
sempre aperto
Servizi:
  • Tavoli all'aperto
Anno valutazione:
2020
Abbonati a Premium
X
X