CAFFè & BAR

Mio Lab del Park Hyatt Milano

Valutazione

Il Mio Lab del super luxury hotel Park Hyatt è un gioiellino per gli amanti di una mixology raffinata da assaporare in un contesto esclusivo: luci soffuse, musica dal vivo con dj set ogni giorno, arredi di design internazionali e modaioli. Dal 2018 alla regia del bar manager Alessandro Iacobucci Vitoni si è aggiunta anche la collaborazione con Oscar Quagliarini, bartender di fama, nell’ambito del progetto di trasformazione del Mio, da bar e bistrot in Mio Lab (con focus sulla parte beverage) che ha dato il suo tocco per una drink list davvero divertente. Si gioca con esoterismo e tarocchi (con bellissime illustrazioni del fumettista Sergio Gerasi) per quanto riguarda i signature (a giugno 2019 presentata la nuova carta con altri 7 cocktail riferiti ad altrettanti arcani). Dietro al bancone si muove l’esperto bartender Massimiliano Canu, da assaggiare Il Matto, con gin, liquore alla rosa, succo di lime e Champagne, e La Papessa, con vodka, succo di melograno, succo di lime, triple sec Giffard e velluto di liquore allo zenzero, ma non sottovalutate i Bloody, ognuno caratterizzato da una spezia con una piccantezza diversa. Bella selezione di mezcal, tequila, vodka, sherry. In accompagnamento assaggi e pinxtos firmati dallo chef Andrea Aprea, alla guida del gourmet Vun.

Dettagli
Giorni di chiusura:
sempre aperto
Servizi:
  • Tutte
  • Tavoli all'aperto
  • Tavoli al chiuso
Anno valutazione:
2020
Abbonati a Premium
X
X