In una splendida dimora antica circondata da vigneti di Trebbiano, nasce nel 1910 l’acetaia Fabbi, che oggi conta sale con più di 1.300 botticelle di legni diversi destinate all’affinamento e all’invecchiamento dell’aceto. Si parte dalle botti grandi dove il mosto fermenta, poi mano a mano che si addensa passa in quelle di calibro inferiore e così via finché non arriva in quella più piccola, di solito di rovere. Due gli aceti Dop, il Balsamico Tradizionale, invecchiato 12 anni, e l’Extra Vecchio 25. E poi due condimenti balsamici, Riserva 4 e Gran Riserva 8.

Abbonati a Premium
X
X