Giovanni Ponti, agricoltore e produttore di vino e aceto, avvia l’attività a Sizzano, nel Novarese. E’ il 1867. Il figlio Antonio nel 1911 riceve il diploma d’onore per i vini e gli aceti alla Fiera Internazionale di Parigi; poi il 1939 vede la nascita delle conserve vegetali. Con la quarta generazione inizia una massiccia politica di espansione, l’acquisizione dei maggiori acetifici concorrenti e la conquista dei mercati internazionali. Nell’86 viene lanciata la nuova linea Peperlizia e, nel ’91, con l’acquisto della Modenaceti, esordisce la produzione di Aceto Balsamico di Modena, di cui Ponti è oggi leader mondiale (come lo è per l’aceto di vino). Nel 2008 acquisisce Achillea, azienda sabauda specializzata nella produzione biologica di aceto di mele, succhi di frutta e marmellate. Le sedi sono 5 (due in Piemonte, in Veneto, Emilia Romagna e Lazio). La gamma dei prodotti comprende oltre a due tipi di Aceto Balsamico di Modena Igp, anche aceti di vino, aromatizzati e di mele, condimenti per riso e pasta, sottoli e sottaceti, sughi pronti e condimenti monodose.

Abbonati a Premium
X
X