Qui, nel lontano 1922, c’era una fabbrica di lavorazione di mandorle per la produzione di confetti. Oggi, rifacendosi alla storia dell’edificio, è il microbirrificio Almond ’22 a dare il nome al luogo. Dal 2003 questa azienda è cresciuta tantissimo, diventando uno dei birrifici più noti in Italia. Le birre, rifermentate in bottiglia, come si fa con lo Champagne, sono lavorate artigianalmente, non sono filtrate e non sono pastorizzate. Tanti gli stili proposti (porter, india pale ale, ale, blanche…), tanti gli aromi, con luppoli selezionati, spezie, malto torbato.

Abbonati a Premium
X
X