BIRRIFICIO

Birrificio Angelo Poretti

Angelo Poretti gira l’Europa, dove conosce i migliori maestri birrai e i segreti del loro mestiere, prima di tornare in Italia e investire i suoi risparmi. L’idea è quella di introdurre nel Bel Paese un nuovo tipo di birra, la boema Pilsner. La scelta ricade nel 1877 su Induno Olona, vicino alle grotte di Valganna, dove sgorga dell’acqua purissima, indispensabile per una vera birra. Nasce il suo birrificio. L’eredità del fondatore è raccolta dai nipoti nel 1901 ma, per via della crisi bellica, nel ’39, l’azienda in difficoltà è salvata dalla famiglia Bassetti, proprietaria del birrificio Spluga di Chiavenna. E’ del ’69 il lancio della Splügen Bock e delle prime birre dry. Nell’82 l’accordo con il gruppo Carlsberg per la commercializzazione del marchio in Italia: nel 2002 la multinazionale danese acquista l’azienda che si trasforma in Carlsberg Italia Spa (Poretti, Tuborg, Splügen e Carlsberg). Le birre Poretti sono oggi la Saison Chiara (ricetta originale) e le 3, 4, 5, 6, 7 (specialità per le 4 stagioni) e 9 luppoli. La preziosa birra champagne ne conta 10.

Abbonati a Premium
X
X