L’insegna è attiva dal 1966 e ancora oggi rappresenta un solido avamposto di cucina tradizionale parmense e del territorio circostante, che significa preparazioni a base di funghi e di cacciagione nel giusto periodo dell’anno. In apertura immancabili salumi misti, poi è il turno delle paste fresche fatte a mano come i tortelli di patate o le tagliatelle ai porcini, e ancora la punta di vitello arrosto con le patate o lo stinco di maiale, fino a chiudere con i dolci della casa. Non manca qualche buona bottiglia per accompagnare il tutto.

 ---

Dettagli
Anno valutazione:
2021
Abbonati a Premium
    [polylang]
X
X