A Trezzo sull’Adda c’è la sede amministrativa. I vari stabilimenti, una ventina, specializzati nella produzione di questo o quel salume, sono sparsi nell’Italia settentrionale. Ma è a Barzanò Brianza, Lecco, che nel 1812 comincia la storia dei salumi Beretta, tuttora portata avanti dalla stessa famiglia: nonostante il salumificio dal 1975 sia una Spa, continua a tenere le redini dell’azienda. Le carni provengono dal circuito del prosciutto di Parma, la stagionatura avviene in celle climatizzate e cantine naturali. Negli anni ’70 si diversifica la produzione con i würstel a marchio Wüber. Dalla fine degli anni ’80 Beretta acquisisce il Salumificio Brianteo e Cim, specializzati nella produzione di Parma Dop, rileva quote di partecipazione da San Carlo (salumi piacentini) e Del Zoppo (bresaole) e si lancia in una nuova avventura insieme al colosso francese Fleury Michon, fondando la società Piatti Freschi Italia. Nel 2012, acquisisce Framon, Creuses e Carpegna Prosciutti. Altri stabilimenti sono stati aperti in Cina, in California e nel New Jersey.

Abbonati a Premium
X
X