Galloni è un’azienda di riferimento del prosciutto di Parma nel suo luogo d’elezione, Langhirano, la capitale del crudo locale. Fin dalla fondazione, nel 1960, punta alla qualità e cresce nel tempo ampliando in più fasi lo stabilimento storico di via Don Minzoni, aprendo altri due impianti, nel 1972 e nel 2000. Nel 2016 lo stabilimento di via Roma viene quasi completamente distrutto da un incendio, un evento tragico al quale la famiglia Galloni ha saputo reagire in modo positivo e in tempi rapidissimi. Dal mese di luglio 2017 riprende la produzione in un nuovo impianto, progettato in funzione della migliore qualità possibile, innovativo nella tecnologica e nell’estetica.

«L’idea di portare bellezza negli spazi di lavoro ci accompagna da tempo» spiegano Carlo e Mirella Galloni, oggi affiancati nella gestione dai figli Federico, Francesco e Luca «è del 2005 la costruzione della cantinetta artistica, dove i giochi di luce e la musica accompagnano il lavoro e creano uno spazio speciale per l’accoglienza. Le riflessioni sulla necessità della riappropriazione degli spazi e sull’integrazione fra lavoro e mondo esterno hanno guidato il progetto di ricostruzione dopo l’incendio del 2016, aprendo anche a contenuti artistici. Le opere di alcuni artisti contemporanei, ottenute da materiali residui dell’incendio, formano oggi la collezione permanente della Fratelli Galloni, accessibile ai dipendenti, ai clienti e al pubblico». Il prosciutto di Parma è proposto nella linea I Classici: Etichetta Rossa (16 mesi), Etichetta Nera (gran riserva Galloni di oltre 17 mesi) ed Etichetta Oro (almeno 20 mesi). Ai quali si affianca la selezione la Cantina del Canale, sempre un Parma Dop ma affinato nella cantina storica dell’azienda risalente al 1960, con un microclima costante e ricco di una microflora naturale che regala ai due prosciutti della linea, di 20 e 24 mesi di stagionatura, caratteristiche di profumi e aromi particolari e unici.

Ma la nota distintiva di Galloni, prima ancora dell’incendio, sono i crudi speciali. Ci sono i Dop Magnus, da cosce di dimensioni superiori alla media provenienti da maiali pesanti di circa 10 mesi di età, stagionate almeno 18 mesi, e In Barrique, affinato in botti di rovere originariamente utilizzate per l’invecchiamento di vini pregiati, dove riposa per almeno 4 mesi, che si aggiungono ai 18 mesi di stagionatura. Fuori dalla Dop Libero (il nuovo nome del prosciutto Dulcis), con un minore contenuto di sodio, il 33% in meno rispetto alla media dei crudi nazionali sul mercato, e il Prosciutto del Gargantuà, salato manualmente con una miscela di sale marino, spezie e aromi naturali preparata in azienda. In vendita in alcune delle più belle botteghe gourmet italiane ed estere. «L’obiettivo per il prossimo anno è quello continuare sulla strada della formazione» anticipano i Galloni «aprire maggiormente l’azienda al turismo industriale, con tour e laboratori, come taglio al coltello, disosso e salagione, rivolto al pubblico specializzato e al consumatore finale».

Il panino di Max Mariola

Qui di seguito la ricetta sintetica del panino che lo chef Max Mariola ha creato con un salume dell’azienda appositamente per il format “I Panini li fa Max – Speciale Salumi da Re”. È possibile vedere la ricetta filmata sui canali Gambero Rosso HD (132 e 412 di Sky)

Salume: prosciutto di Parma in Barrique Galloni
Pane: crescia sfogliata di Urbino Il Panaro
Ingredienti: tosone Fienilnuovo, cipolle, zucchero, Aceto Balsamico di Modena Igp 3 Medaglie d’Oro Acetaia Giusti, olio evo ???Coppini Arte Olearia
Compagno di bicchiere: Lambrusco Salamino di Santa Croce Doc secco “Dedicato ad Alfredo Molinari” Cantina di Carpi e Sorbara

 ---

Dettagli
Servizi:
  • Tavoli all'aperto
  • Tavoli al chiuso
Abbonati a Premium
X
X