Pietro Gentilini nel 1890 apre il suo primo laboratorio per la produzione di pane e biscotti. In quegli anni in Italia si diffonde un biscotto secco di origine anglosassone, chiamato Oswego: Pietro ne intuisce le potenzialità e si dedica allo studio di una ricetta che ne migliori le caratteristiche. È così che nasce l’Osvego, biscotto simbolo di Gentilini, oggi anche ai 5 cereali. Negli anni successivi vengono alla luce nuovi prodotti: i novellini, i frollini, i brasil, i vittorio, i tripolini, le margherite, i wafer, gli amaretti, le fette biscottate, le confetture e il miele, la crema spalmabile al latte e miele. A questi si affiancano anche il panettone, il pandoro e la pizza di Pasqua (tradizionale delizia romana).

Abbonati a Premium
X
X