Il progetto Hibu nasce nel 2007, quando Raimondo, Lorenzo e Tommaso iniziano a brassare professionalmente. Oggi il birrificio, che ha sede in Brianza, si fregia della menzione “agricolo”, in quanto i cereali (e presto anche i luppoli) utilizzati nella produzione provengono da campi di proprietà (tra Lombardia e Basilicata). Nell’ottobre del 2017 i tre soci vengono raggiunti dall’offerta di Dibevit, società che afferisce al gruppo Heineken; decidono di accettare, mantenendo però le rispettive mansioni all’interno del processo produttivo e commerciale. La gamma è ampia (più di 20 referenze) e va a toccare tradizione brassicole diverse, da quella belga a quella anglosassone passando per la tedesca; quindi alte e basse fermentazioni, caratterizzate da pulizia ed equilibrio. In Brianza, oltre al birrificio, ci sono due locali di proprietà, uno a Concorezzo, l’altro a Cernusco Lombardone. Ma l’esperienza ha trovato sbocco anche oltre i confini nazionali: da qualche tempo infatti Hibu ha aperto “Il Locale” a Copenaghen.

Abbonati a Premium
X
X