Dal 1936 è sinonimo di bresaola, il più tipico salume valtellinese. Viene realizzato con i migliori tagli di bovino (la punta d’anca) ed è proposto anche di cervo. Oltre alla bresaola, Boscacci produce la slinziga, sorella minore della bresaola ma non per questo meno gustosa, preparata con le rifilature della punta d’anca, poi il violino di capriolo e di capra, la mortadella di fegato, il lardo di montagna alle erbe, la pancetta, il prosciuttino al pepe e una bella gamma di salami.

Abbonati a Premium
X
X