Il posto giusto per una full immersion nelle tradizioni culinarie e gastronomiche della zona. La strada un po’ tortuosa viene ripagata da una cordiale accoglienza, da un bell’ambiente rustico e caldo e infine, ma non ultima, da una cucina schietta e saporita, basata su prodotti del proprio orto e ingredienti genuini. Da provare i salumi, i formaggi (su tutti il caciocavallo di Ciminà), le frittelle ai fiori di zucca, i fagioli di Cardeto, la salsiccia e lo stinco di maiale affumicato con finocchietto selvatico.

Dettagli
Anno valutazione:
2021
Abbonati a Premium
    [polylang]
X
X