Ca’ Montanari è una grande tenuta votata al bello, al buono e al relax sulle colline a sud di Modena, a mezz’ora di macchina da Modena, Bologna e Reggio Emilia. È costituita da un’azienda agricola con due ristoranti (quello gourmet by Pietro Gisondi e il bistrot di cucina tradizionale), una cantina, un’acetaia, un resort con splendide suite colorate e di design, il tutto completato da wellness e piscina. Nata nel 2002 (da cui il nome Opera 02) partendo da cinque ettari di terreno coltivati a vite, oggi si estende in 45 ettari immersi nel verde, con al centro la vecchia stalla che dopo un paziente lavoro di recupero e restyling innovativo è tornata a nuova vita trasformata in resort e acetaia. Tutt’intorno filari d’uva pettinate che sembrano proteggere il cuore di questo piccolo regno dedicato all’uva e ai suoi derivati.

Le prime viti impiantate sono state quelle di grasparossa, uno dei vitigni autoctoni più antichi al mondo, che rosseggiano in autunno offrendo un bel colpo d’occhio. Negli anni sono state messe a dimora altre varietà tipiche del territorio, come il trebbiano di Modena, dalle cui uve nasce l’aceto balsamico tradizionale, il malbo gentile e il moscato. La passione della famiglia Montanari per l’agricoltura non è storia recente, è stata tramandata da Renzo e Irma, i nonni dell’attuale proprietario, Mattia Montanari, che ha rilanciato in modo dinamico i valori degli antenati facendo del rispetto della natura il filo conduttore dell’intera azienda.

«I terreni sono coltivati in biologico, il resort e il ristorante sono a basso impatto ambientale grazie a un design innovativo per spazi e materiali e all’attenzione per le fonti di energia rinnovabili» precisa Mattia «la cantina, ricavata all’interno della collina, è fresca tutto l’anno in modo naturale senza forzature, le autoclavi con dentro il vino sono refrigerate, il controllo della temperatura durante la lavorazione e la conservazione del vino ci permette di non aggiungere solfiti». I prodotti di punta sono i vini biologici, vari tipi di Lambrusco Doc tra i quali il Grasparossa di Castelvetro in 5 versioni, tutte spumantizzate: Brut, Demi-Sec, Rosa, Metodo Classico e Pura, il grand cru dell’azienda, affiancati da Opera Bianca, spumante bianco da uve moscato con un piccola percentuale di trebbiano modenese, e il rosso fermo Malbo Gentile. Opera 02 Ca’ Montanari produce anche aceto balsamico tradizionale di Modena Dop (affinato in botte per un minimo di 18 anni), condimenti invecchiati, nocino, grappa, saba e composte.

Tutti acquistabili online attraverso l’e-commerce aziendale, come pure le confezioni regalo proposte in vista delle feste, «Emilia Box, che contiene i prodotti simbolo della nostra regione e tradizione, Lambrusco Box e Opera Box, più focalizzati sui vini dell’azienda». Quando finirà l’emergenza sanitaria ripartirà il format di visite guidate in acetaia con il produttore e le cene d’atmosfera dedicate all’aceto balsamico tradizionale di Modena.

Dettagli
Servizi:
  • Tavoli all'aperto
  • Tavoli al chiuso
Abbonati a Premium
X
X