Uno dei più conosciuti pastifici della regione. I segreti per ottenere un prodotto di altissima qualità sono l’ottima miscela di grani duri, la trafilatura al bronzo, le essiccazioni lunghe (24/36 ore) a temperature che non superano i 55°, tante operazioni ancora manuali per una produzione complessiva che non va oltre i 40 quintali al giorno. Paccheri, lasagne, taccozzette, fusilli, ferrazzuoli, calamari, trecce, trofie del Vesuvio i formati più tradizionali, ai quali si affiancano le variazioni sul mito, come i paccheri rigati e ondulati.

Abbonati a Premium
X
X