E’ il 1907 quando Francesco Andreani, Leone Ascoli, Francesco Buitoni e Annibale Spagnoli fondano la Società Perugina per la fabbricazione dei confetti. Nel 1915 da piccola attività diventa un’industria: la gamma si amplia con caramelle, cioccolato e cacao in polvere. Nel ’17 nasce la tavoletta Luisa, dedicata a Luisa Spagnoli, moglie di uno dei quattro fondatori. Insieme al Bacio Perugina e alle caramelle Rossana sono i prodotti aziendali di punta. Nel ’23, la famiglia Buitoni assume il controllo dell’azienda e il nome diventa semplicemente Perugina. La catena di dolcezze si allunga nel tempo con le prime scatole di cioccolatini fino ad arrivare alle barrette. Il marchio si espande all’estero e nel ’73 nascono le industrie Buitoni Perugina (Ibp). Il ’91 è l’anno del passaggio alla Nestlé. La storia successiva vede nascere la Collezione Perugina, i baci in rosso (fondente e ciliegia al liquore), in bianco e al latte, quindi i nudi (cioccolatini privi di incarto in scatola). Le linee dessert e pasticceria affiancano una tipologia anche per celiaci.

Abbonati a Premium
X
X