Pietro Staderini ha creato questa torrefazione nel 1976, perché le tipologie di caffè in circolazione non lo soddisfavano e voleva offrire ai suoi clienti il meglio. Da allora solo le varietà più pregiate, provenienti dai paesi più vocati (Salvador, Etiopia, Costarica, Kenya, Cuba, Brasile, Honduras, Guatemala…) vengono tostate con metodi artigianali per realizzare miscele di prima qualità. Non mancano il caffè bio, dal Nicaragua, e quelli rari dal Portorico e dalle Hawaii. Oggi in azienda c’è anche il figlio Alessandro, che prosegue sulle orme del padre mantenendo la produzione ad altissimi livelli.

Abbonati a Premium
X
X