È uno dei salumifici più grandi dell’Alto Adige specializzato nella produzione di speck Alto Adige Igp. E anche uno dei più antichi: già nella seconda metà dell’800 esisteva un’azienda a nome Fratelli Recla. Nel primo Dopoguerra la famiglia si trasferisce nella Val Venosta e da lì comincia la storia attuale di questa realtà della salumeria tipica altoatesina, con un crescendo in termini di produzione, innovazione tecnologica e fama. Nel 1985 Gino e Franz, i figli del fondatore Gino Recla, creano lo stabilimento di Silandro, che nel 2000 subisce un notevole ampliamento in vista di una maggiore capacità produttiva, seguito dalla ristrutturazione nel 2016 che lo ha reso all’avanguardia dal punto di vista tecnologico.

Nel frattempo, l’assortimento si arricchisce con würstel dell’Alto Adige, salumi cotti e pancette. Ma lo speck rimane il prodotto di punta imprescindibile. «Lo proponiamo in un’ampia gamma per offrirlo in tutta la sua varietà» spiega Paul Recla, che insieme a David e Robert Recla rappresenta la terza generazione dell’azienda silandrina «il classico speck Alto Adige Igp, il competitivo Alpenspeck e la selezione premium Oltspeck». L’Oltspeck è il gioiello di famiglia destinato al consumatore gourmet, uno speck fatto “come una volta” (Olt vuol dire vecchio), prodotto in tiratura limitata e numerata da cosce selezionate, sottoposto a salatura e speziatura dosate e a una delicata affumicatura al legno di faggio, stagionato minimo 8-9 mesi.

Lo speck è proposto anche pronto per l’uso. «Un segmento in costante crescita»precisa Paul. «La gamma di “amici in cucina” è composta da tre prodotti: i classici cubetti, gli stick di speck Alto Adige Igp e – novità 2020 – le julienne di speck, a basso contenuto di grassi». Il tipico salume fumé altoatesino, tuttavia, non è l’unico prodotto presente nell’assortimento Recla. «Realizziamo anche salumi cotti, tra i quali il prosciutto Praga, lo speck cotto, il prosciutto al rosmarino e i würstel di puro suino, una specialità tradizionale dell’Alto Adige» continua Paul. «Per la gamma dei precotti abbiamo realizzato lo Stinco Gourmet, nato grazie alla collaborazione con tre noti chef: Heinrich Gasteiger, Gerhard Wieser, Helmut Bachmann. Nel 2020 abbiamo ampliato questa linea con il Gourmet Ossobuco, un’esclusiva ricetta con carne di suino e una salsa di pomodoro, verdure e spezie». Nell’azienda di Silandro ci sono in cantiere nuovi progetti pronti a spiccare il volo. «Fra poco lanceremo il nostro EcoPack» anticipa Paul «un nuovo confezionamento per i prodotti del banco taglio. Ci teniamo all’aria pura della nostra valle, per questo ci siamo posti tre obiettivi: riduzione delle emissioni atmosferiche, investimenti sotto l’aspetto ecologico e riduzione del consumo di imballaggio plastico. Con il nuovo EcoPack i nostri clienti possono risparmiare fino al 60% di plastica».

Il panino di Max Mariola

Qui di seguito la ricetta sintetica del panino che lo chef Max Mariola ha creato con un salume dell’azienda appositamente per il format “I Panini li fa Max – Speciale Salumi da Re”. È possibile vedere la ricetta filmata sui canali Gambero Rosso HD (132 e 412 di Sky)

Salume: Speck Alto Adige Igp Recla
Pane: bauletto di segale Cascina Lago Scuro
Ingredienti: patate, uova, cipolle, cetriolini, cumino, aceto, olio di semi, Aceto Balsamico di Modena Igp 3 Medaglie d’Oro Acetaia Giusti, olio evo Frantoio Muraglia
Compagno di bicchiere: birra Sicilian Pale Ale Bruno Ribadi

Dettagli
Servizi:
  • Tavoli all'aperto
  • Tavoli al chiuso
Abbonati a Premium
X
X