Era il 1962 quando Archimede Sabelli fece registrare il primo brevetto per l’invenzione di una macchina che fabbricava mozzarelle. È evidente che la tradizione casearia di famiglia, in quasi un secolo di attività, ha saputo coniugare la genuinità delle materie prime a tecnologie e sistemi produttivi all’avanguardia per assicurare la qualità artigianale anche sui grandi numeri. Nello stabilimento marchigiano si trasforma solo latte proveniente dalle fattorie della zona del Gran Sasso, che nei formaggi freschi, come mozzarelle e burrate, mantiene tutta la sua naturale bontà. La gamma di specialità casearie è ampia e oltre ai classici prodotti per il banco gastronomia annovera pure prodotti che rispondono alle specifiche esigenze dei professionisti della ristorazione. Si va dai formaggi a pasta molle ai latticini a pasta filata, dalle provole alle scamorze, bianche e affumicate, dal pecorino a caci e caciottelle, semplici o aromatizzate al peperoncino, alle olive, al tartufo e alle noci.

Abbonati a Premium
X
X