Massimiliano Scarchilli ha voluto dare una ventata di innovazione al Gran Cacio di Morolo, antico formaggio ciociaro vaccino a pasta filata. Dal padre e maestro Roberto ha appreso l’arte di produrlo ma ne ha voluto rilanciare e riqualificare l’immagine selezionando il latte di allevatori locali e lavorandolo a latte crudo. Viene proposto in pezzature che vanno da 1,2 a quelle spettacolari di 5-6 chili, le Riserve, che stagionano in cella fino a 18 mesi in cassette di legno. Inoltre, la ciambella, sempre a pasta filata e leggermente affumicata, e la ciambella steccata.

Abbonati a Premium
X
X