L’azienda, oltre 200 ettari di risaie, produce anno più anno meno 10mila quintali di risone grezzo, ma solo una piccola parte viene raffinata e commercializzata con il proprio nome. Certificazione Dop Riso di Baraggia Biellese e Vercellese per il Carnaroli (considerato il prodotto di punta), l’Arborio, il Sant’Andrea, il Balilla e il Baldo. Ma non per il riso rosso e quello nero, prodotti in piccole quantità. Il Nero di Baraggia, di varietà Otello, integrale, oltre a essere ricco di vitamina B, sali minerali, aminoacidi e antiossidanti contiene l’amilopectina, che rende più rapida la cottura e non fa rompere i chicchi.

Abbonati a Premium
X
X