Musica arte, fotografia. E poi cocktail. Un club – il secondo dopo quello di Monti – dall’atmosfera retrò, tutto salottini luci soffuse e carta da parati, che si celano dietro il portone di legno e le pesanti tende. Il grande bancone (e la bottigliera alle sue spalle) è il cuore del locale, che offre signature drink e grandi classici, da accompagnare a una piccola selezione di proposte fredde – taglieri e tartare – e caldi come burgher e lasasgnette, carciofi alla romana, polpette. Non manca anche qualche proposta di vini al calice

 ---

Abbonati a Premium
    [polylang]
X
X