COCKTAIL BAR

Bar Cavour al Ristorante Del Cambio

Qualità/prezzo: medio

Un bel portone d’epoca fra l’ingresso del ristorante e della Farmacia Del Cambio, uno scenografico scalone che sale al primo piano per arrivare al bar Cavour, un mix di storia e arte contemporanea, fra il ritratto del Conte e il soffitto decorato da Arturo Herrera con la foglia d’oro. Qui si beve bene da una carta ampia che spazia fra vini, Champagne, distillati di pregio e i cocktail impeccabili dell’head barman Marco Ciminnisi. Le sue creazioni vanno dai classici internazionali a Martini Del Cambio, Torino Mule, cocktail al gin come La dama bianca (gin, liquore al bergamotto, miele, succo di lime e pompelmo rosa) e signature (interessante l’Heaven of Art, con cognac, sherry, tè nero, crema di pistacchio, semi di papavero, agave, ananas). Al tavolo arrivano chips, olive, arachidi al wasabi, ma si può scegliere anche di aggiungere “easy bites” non banali (calamaro scottato, ostrica alla Rockfeller) o “big bites” (Club Sandwich, burger, uova al padellino magari con il patè).

 ---

Dettagli
Giorni di chiusura:
lunedì; aperto solo la sera
Anno valutazione:
2019
Abbonati a Premium
    [polylang]
X
X