25 giugno 2015

25 Giu 2015, 20:54 | a cura di Matteo Simonini

Gli effetti indiretti dell'embargo sull'agroalimentare e la crisi del rublo si ripercuotono anche sui vini, ma la Russia non è un mercato da abbandonare. Il Gambero Rosso lancia proprio da Mosca un nuovo format: Experience

PDF: SCARICA

PDF: SCARICA VERSIONE STAMPABILE

SOMMARIO

RUSSIA - Con la proroga dell'embargo, è giusto abbandonare il campo? Il Gambero Rosso riparte da Mosca

L'INTERVISTA - Colloquio con Sergio Chiamparino. Ecco cosa ci ha raccontato il neo presidente Arev

BILANCI - Nuova cantina e fatturato record. Così Santa Margherita spegne 80 candeline. E già si guarda al futuro

FOCUS - Doc Cortona. Ecco come si orienta tra estero e OCM la piccola denominazione toscana

INTERNET - Finalmente l'accordo sull'assegnazione sui siti .wine e.vin. Ora produttori al sicuro?

EXPORT - Primo trimestre 2015 tra alti e bassi. Analisi sulle regioni che vanno meglio

ESTERI - Le due facce dell'America, tra proibizionismo e liberalismo. New York e Pennsylvania a confronto

L'INTERVISTA - Colloquio con Sergio Chiamparino. Ecco cosa ci ha raccontato il neo presidente Arev

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X