La sospensione per cinque anni dei dazi per il contezioso Boeing-Airbus fa tirare un sospiro di sollievo al Made in Italy: si va verso il principio zero for zero. Intanto l’Osservatorio Vinitaly-Wine Monitor mostra un 2021 iniziato a ralenti per l’import vitivinicolo, ma con aprile a segnare la ripresa. Bollicine in risalita.

LEGGI Versione stampabile

  • USA – Due anni di dazi sui prodotti Ue: chi ha pagato il prezzo più alto? Ad aprile import vino in risalita
  • ALTO ADIGE – Le mosse del Consorzio per la ripartenza: a settembre il Wine Summit. Intervista al neopresidente Kofler
  • BIRRA – Giù produzione e consumi nel report 2020. Adesso AssoBirra chiede sostegni e riduzioni delle accise
  • CONSUMI – Sentiment positivo tra le famiglie italiane. In tre mesi spesi oltre 170 milioni di euro per gli spumanti
  • FOCUS – Per il Salice Salentino un 2020 a 8 milioni di bottiglie. A luglio nuove elezioni
  • TOSCANA – Per il Chianti Classico via libera al progetto Uga. Novità in arrivo anche per la Gran Selezione
  • RICERCA – Onde elettromagnetiche al posto dei pesticidi per non inquinare: il futuro è la chimica supramolecolare?
  • SOSTENIBILITÀ- “Il glifosato non è cancerogeno”. Il dossier presentato a Efsa e Echa. Le conclusioni nel 2022
  • ESTERI –Uk e Australia sempre più vicine: arriva l’accordo di libero scambio che abolisce le tariffe sugli alcolici