Covid e crisi economica fanno crollare le importazioni cinesi di vino: Italia a – 28%, mentre slittano ancora gli appuntamenti fieristici. E se le bottiglie australiane sono pesantemente colpite da dazi, a fare concorrenza ai prodotti Ue c’è anche una sempre più importante produzione locale.

LEGGI Versione stampabile

CINA – La pandemia è davvero finita? La crisi fa crollare l’import vino, mentre cresce la produzione locale

CLOSURE – L’effetto Covid accelera la svolta green. Ecco dove andrà il mercato secondo i top brand

RISTORAZIONE – Apertura serale in zona gialla? Priorità per il 41% degli italiani. Si attende nuovo Dpcm

VINITALY – Prorogati i tempi per l’adesione. Mantovani: “Progetto flessibile: siamo pronti a tutti gli scenari”

EVENTI – BuyWine diventa digitale mentre Anteprima Chiaretto si fa in due. Al via la Valpolicella Conference

FOCUS – Per Toscana Igt obiettivo erga omnes. Così il Consorzio festeggia il suo primo anno di vita

NOMINE – Rigotti eletto al Copa-Cogeca: per la prima volta un italiano presiederà il Gruppo vino

ESTERI – La Borgogna resiste alla crisi: export a +0,5% in 11 mesi. Torna a crescere la domanda dal Regno Unito