C’è voglia di ripartire, ma anche tanta incertezza tra i Consorzi che devono decidere come e quando presentare le loro nuove annate. Se il digitale rimane uno strumento irrinunciabile, non mancano le formule alternative: dal Brunello, che pensa a delle degustazioni su prenotazione nei week-end di marzo, al Chiaretto che propone un evento diffuso a maggio


LEGGI
Versione stampabile

 

FIERE – ProWein non si farà: la fiera di Düsseldorf rimanda tutto a marzo 2022 e torna alla formula di tre giorni

ANTEPRIME – Da Benvenuto Brunello OFF di marzo all’evento diffuso del Chiaretto a maggio. Tutte le soluzioni 2021

E-COMMERCE – Si va verso i 24 miliardi di dollari. Così il 2020 ha completamente rivoluzionato gli acquisti

DECRETI – A disposizione 9,45 milioni di euro per stoccaggio di Igt, Doc e Docg: cosa dice il testo

CONSUMI – L’ultimo semi-lockdown affossa il fuori casa. Federvini: “Urgente piano Marshall sul Made in Italy”

MONDO – Al via la presidenza italiana al G20: a settembre vertice sull’agricoltura a Firenze

FOCUS – L’Alto Adige si gioca la carta della diversificazione: online e territorio per ripartire

OLEOTURISMO – Siglato il Patto di Spello: olio e vino insieme per valorizzare i luoghi di produzione

ROADSHOW – La promozione non si ferma. Il Gambero Rosso porta i vini italiani e il primo Prosecco rosè in Russia

EVENTI – Il Concours Mondial de Bruxelles lancia una sessione sui rosati: si terrà a marzo in Abruzzo

ESTERI – Al via le sanzioni cinesi sui vini australiani: tariffe fino al 212%. Quali conseguenze?