Uiv, Ismea e Assoenologi stimano volumi tra 46 e 48 milioni di ettolitri: l’Italia resta leader mondiale su Francia e Spagna. Preoccupano i dati sulle giacenze troppo alte, il brusco calo degli scambi mondiali e l’andamento di Horeca e turismo interni. Cotarella: “L’eccellenza sarà la nostra arma anti-Covid”


LEGGI
Versione stampabile

USA – Accordo con l’Ue sulle aragoste: segnali di distensione anche per il vino? Occhio alla digital tax

MISURE – Prorogati i tempi per la riconversione dei vigneti e la distillazione di crisi. Le nuove scadenze

FOCUS – Il Pignoletto diventerà dal 2021 l’unica tipologia della Doc Emilia-Romagna. Ecco cosa cambia

COLLIO – No alla riduzione delle rese della Doc per l’annata 2020: l’assemblea dei soci boccia la proposta

APPUNTAMENTI – Al via lo speciale Tour Wine Tasting del Gambero Rosso. Aspettando Vini d’Italia 2021

ESTERI – Nuova indagine antidumping della Cina sul vino australiano. Tensione ai massimi storici

VENDEMMIA –Produzioni contenute, ma l’Italia resta leader mondiale. Le stime di Uiv, Ismea e Assoenologi

L’INTERVISTA – “Aziende più strutturate per battere la crisi”. Così il neopresidente Assovini Sicilia De la Gatinais