Il Ceev chiede alla Commissione Ue di applicare misure flessibili e di predisporre ulteriori aiuti alle imprese. Positiva l’apertura al digital ma non mancano gli intoppi burocratici. E il rischio che le aziende rinuncino a investire resta alto. Intanto, Federdoc rilancia la sua proposta: “risolvere il nodo del distance selling intra europeo”.

LEGGI Versione stampabile

 

OCM – La promozione ora corre sul web, ma il 2021 resta un’incognita: servono regole più flessibili

DIGITALIZZAZIONE – Smartworking e software gestionali: così la pandemia spinge la dematerializzazione in cantina

DPCM – Ristoranti chiusi in zone rosse e arancioni. Quanto costerà all’Italia questo quasi lockdown?

HORECA – Come cambiano le carte dei vini nel 2020? L’indagine Grandi Marchi-Nomisma

ENOTURISMO – L’8 novembre è la Giornata mondiale dedicata al settore. Ecco le proposte per sopravvivere

FRODI – Brunello, Chianti e Sassicaia falsi: scoperto traffico Italia-Cina. Le vendite avvenivano anche online

FOCUS – L’Asti Docg scommette sulle versioni brut: le nuove versioni in arrivo dai primi mesi dell’anno

QUERELLE – Su Grillo e Nero d’Avola il Consiglio di Stato dà ragione alla Doc Sicilia. Scoppia il caso Bolgarè

EVENTI – A rischio anche le fiere del 2021: Wine Paris & Vinexpo Paris annuncia lo slittamento a giugno

ESTERI – La Cina blocca i vini australiani: è guerra commerciale. Stop anche alle triangolazioni