Premi Terra e Ambiente 2020. I tre campioni di sostenibilità ai fornelli

10 Feb 2020, 16:22 | a cura di Gambero Rosso
Un riconoscimento per chi valorizza la filiera di artigiani, pescatori, agricoltori, la filiera corta. È il Premio Terra e Ambiente 2020 voluto da Barone Pizzini, dato a: Al Convento di Cetara, Locanda del Benaco mit Café a Salò e Al Vedel di Colorno.

“Terra e ambiente: sono entrambe parole molto importanti per Barone Pizzini, concetti nei quali sono impliciti quei valori legati alla sostenibilità e all’approccio green, tanto cari alla nostra azienda - spiega Silvano Brescianini, DG di Barone Pizzini e da gennaio eletto Presidente del Consorzio Franciacorta – Sosteniamo questo premio perché è affine al nostro sentire, un riconoscimento per chi valorizza la filiera di artigiani, pescatori, agricoltori, la filiera corta. In questi anni abbiamo visto cambiare il rapporto della cucina con il territorio e sempre di più gli chef si rivolgono ai produttori locali; penso ai ristoratori premiati, come Pasquale Torrente (Al Convento di Cetara), bravissimo a rendere un prodotto come la colatura di alici una bandiera del suo locale; oppure alla famiglia Briarava (Locanda del Benaco mit Café a Salò) che valorizza il pesce del Lago di Garda; e per finire alla famiglia Bergonzi (Al Vedel di Colorno) che da sempre promuove il ricco paniere di prodotti della Bassa. Il nostro è un Paese ricco di peculiarità agricole e gastronomiche, ma se non c’è chi chiude il circolo produttivo, come fanno questi ristoratori, rischiamo di perdere molto del potenziale del nostro Made in Italy. La valorizzazione della diversità è il nostro futuro, dobbiamo assumerne la consapevolezza, ma tutto ciò deve passare attraverso pratiche sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico”.

 

I tre locali premiati

Al Convento

Già solo la sosta in un antico convento ottecentesco, con la terrazza che guarda le vie brulicanti di vita di Cetara, sarebbe una tappa che vale la deviazione. Qui, però, siamo di fronte a un’insegna che vale il viaggio: ci si accomoda nel regno della famiglia Torrente, Pasquale, l’anfitrione della cucina cetarese, e Gaetano, suo figlio, giovane e talentuoso cuoco. La brezza del mare che accarezza seduti ai tavoli all’aperto ci ricorda che qui tutto nasce e si sublima intorno al pescato del Tirreno, con le alici (e i loro derivati) a far la parte da protagonista, tanto che a loro è dedicato uno specifico menu.
Cetara (SA) - P.zza San Francesco, 16 - 089261039
alconvento.net

Al Vedel

La promozione del ricco paniere della Bassa ha sempre guidato questa storica attività di famiglia, un’icona del territorio, oltre che per la ristorazione, anche per l’azienda annessa - Podere Cadassa - dove si lavorano artigianalmente e stagionano in proprio culatello, fiocchetto, strolghino e tutte le eccellenze della tradizione locale. Vien da sé che a tavola, all’interno di un’affascinante struttura del Settecento con pareti in pietra e arredi curati, sia un trionfo di prodotto tipico, con cui in genere si dà inizio alle danze.
Colorno (PR) - Loc. Vedole, 68 - 0521816169
poderecadassa.it

Locanda del Benaco mit Caffè

Forte di una posizione invidiabile - sul lungolago e realmente a pochi metri dall’acqua – l’esperta famiglia Briarava (quella dell’Antica Trattoria alle Rose) ha messo la barra al centro e portato la cucina a un eccellente livello “bistronomico”: materie prime di qualità e di territorio, a partire dal pesce del lago - con la storica attenzione di Gianni, tornato da un paio di anni ai fornelli - e piatti semplici, gustosi e abbondanti sul filone classico-mediterraneo e attentissimi al rapporto con ambiente e sostenibilità.
Salò (BS) - Lungolago Zanardelli, 44 - 036520308
locandadelbenaco.com

Barone Pizzini | via San Carlo, 14 | Provaglio d'Iseo (BS)
tel. 0509848511 | baronepizzini.it

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X