Si prepara una vellutata di patate con un fondo di scalogno tritato e olio. Si
uniscono le patate a fette fini e si copre di brodo bollente; dopo 5 minuti si
frulla il tutto e si aggiusta di sapore dividendola in 2 parti e
intiepidendone una. (intanto spiegherò come fare il fumetto mentre lavoro).
Intanto tagliate il pane a dadini e tostatelo in padella, sgusciate i gamberi,
tagliateli a pezzi e passateli 10 secondi in padella con olio, aglio
schiacciato e prezzemolo tritato.  Ponete i gamberi sul fondo di 2 coppe
Martini e coprite con la vellutata calda. Unite l’insalata julienne alla
vellutata fredda e riempite il bicchiere mantenendole separate. Terminate
ricoprendo la superficie con trito di olive nere e i crostini di pane
tostato.

È fantastico lo sbalzo di temperatura e di sapore tra le 2 vellutate che però
provengono dalla stessa base.