I prodotti del mese. Novembre

1 Nov 2016, 11:06 | a cura di Francesca Fiore
[caption id="attachment_128717" align="alignnone" width=""]pere[/caption]

L’autunno è già iniziato, ma in più parti d'Italia le temperature non accennano a scendere. Malgrado il caldo anomalo, che a breve lascerà il passo a pioggia e freddo, sui banchi dei mercati fanno capolino i prodotti di novembre. Ecco cosa comprare questo mese.


La verdura

Autunno, profumo di zuppa. Quando la luce si riduce drasticamente e i venti iniziano a soffiare freddi, cosa c’è di meglio che cenare con una minestra o uno stufato? I prodotti di novembre sono ideali a questo proposito, con le molte verdure che costituiscono una riserva di sapori e nutrienti. Tra questi le crucifere: cavoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, broccoli e broccoletti, verze. Il cavolfiore, per esempio - ricco di proprietà antibatteriche, antinfiammatorie antiossidanti - si presta a numerose preparazioni: può essere cucinato al gratin o al vapore, condito semplicemente, con un po’ di olio extravergine d’oliva a crudo e qualche goccia di limone. Ma anche sotto forma di zuppa o di purea è particolarmente gustoso, arricchitelo con mandorle a lamelle, o anice stellato.

 

A novembre arrivano i primi finocchi, i radicchi e i carciofi, che ci faranno compagnia nei prossimi freddi mesi. Ma si trovano anche il rabarbaro, le patate novelle, le barbabietole, il sedano e il sedano rapa, la cicoria e i ravanelli. Continuano a presidiare i mercati i funghi e la zucca, di cui abbiamo già parlato il mese scorso, mentre tra le verdure a foglia arrivano l’iceberg, chiamata anche “lattuga dei ghiacci”, la scarola, la lattuga romana e l’indivia. Prodotti saporiti e ricchi di proprietà, che si abbinano bene fra loro, come le castagne con i ceci o con i funghi, le rape e le cicorie, i broccoli con le verze. Per creare delle zuppe nutrienti, ma che diventano anche un vero e proprio confort food.

 

 

La frutta

I golosi le preferiscono in versione glacés, mentre nelle vie delle nostre città si mangiano arrostite, dal classico cartoccio, magari con un bel bicchiere di vin brulé. Sono le castagne, che continuano a invadere i banchi dei mercati. Approfittatene ora, perché novembre è il mese ideale per gustarle. Ma in questo mese si possono trovare anche le carrube, qualche residuo d’uva, i kiwi e i fichi d’india. E ancora, melograni e cachi, già presenti da qualche settimana sui banchi del mercato. A breve arriveranno gli agrumi: limoni, arance e clementine, frutta ricca di vitamina C, perfetta per dare una sferzata di energia per contrastare il ll’inverno che fra meno di due mesi ruberà la scena all’autunno.

Le pere e mele sono protagoniste questo mese: sono tantissime le ricette che si possono creare con questi due succosi prodotti, dai più classici come lo strudel alle mele o la torta pere e ricotta, agli abbinamenti più audaci, fino ai piatti salati.

 

Il pesce

Comprare il pesce di stagione fa bene non solo al benessere personale, ma anche alla salute dei mari. Significa rispettare i cicli riproduttivi naturali. A novembre, in genere, finisce lo stop imposto dalla legge, il cosiddetto fermo pesca, per consentire alle varie specie di riprodursi e far crescere le nuove generazioni abbastanza da non impoverire il mare. Ed in questo mese che si possono tranquillamente comprare le acciughe, le alici, i cefali, le cernie, il nasello, l’orata, il rombo chiodato, la triglia e la sogliola. Se invece avete voglia di molluschi e crostacei potrete scegliere tra polpo, calamaretti, seppie, mazzancolle, vongole veraci e pannocchie.

 

a cura di Francesca Fiore

 

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X