Silvana Pampanini e gli spaghetti. 1955: l'attrice insegna a mangiare la pasta sulla tv americana

7 Gen 2016, 16:00 | a cura di Livia Montagnoli

L'attrice scomparsa qualche giorno fa all'età di 90 anni resterà un mito del cinema italiano, che l'ha vista protagonista accanto ai più grandi attori di tutti i tempi. Noi ve la raccontiamo con un breve filmato alle prese con gli spaghetti. 


Silvana Pampanini addio. L'attrice che piaceva al mondo

Era il 28 settembre del 1955 e una frizzante Silvana Pampanini, abito lungo e allure da diva, faceva il suo ingresso nello studio di I've Got a Secret, tv show della CBS che ha attraversato oltre mezzo secolo di storia della televisione americana. All'epoca la “bellezza in bicicletta” - miss Italia ex aequo nel 1946 e regina delle pellicole italiane al fianco dei più noti protagonisti del grande schermo, da Totò a Gasmann, da Manfredi a Mastroianni, a Tognazzi – cominciava la sua ascesa all'olimpo dell'industria cinematografica degli anni '50, già celebre nei primi anni del decennio d'oro, poco prima dell'avvento di Sophia Loren e Gina Lollobrigida.

Emblema del fascino made in Italy, l'attrice conobbe una grande notorietà internazionale, pur non concretizzando mai le proposte arrivate da Hollywood, che pure dimostrò a più riprese di amarla, e molto.

Il filmato d'epoca. Come si mangiano gli spaghetti?

E un documento conservato dalla rete, direttamente dal bianco e nero degli anni '50, ci sembra il migliore omaggio per celebrare in chiave gastronomica la memoria di Silvana Pampanini, scomparsa all'età di 90 anni dopo una carriera ricca di soddisfazioni. Anche perché, ospite del conduttore Garry Moore, l'allora trentenne Silvana si presta al gioco che la incorona icona di un'Italia che si fa riconoscere anche a tavola, riportando la disciplina tra gli ospiti alle prese con un piatto di spaghetti.


Un siparietto curioso e divertente che ci mostra una ragazza fiera delle sue radici, che scherza con le domande della giuria “istigata” dal conduttore. Come? Invece di rispondere alle curiosità più indiscrete sul suo conto (questa la chiave del format sopravvissuto per decenni), l'attrice – poco pratica con l'inglese, ma perfettamente a proprio agio con il francese – risponderà “sì” o “no” a seguito della “prova spaghetti”.

Tovagliolo al collo e spaghetti fumanti nel piatto, ogni intervistatore dovrà dimostrare di saper impugnare una forchetta, arrotolare un bel giro di pasta e mangiarla proprio come farebbe un vero italiano. Più facile a dirsi che a farsi. Godetevi con noi questo pezzo di storia che fu. In omaggio a una grande donna del cinema italiano.

 

a cura di Livia Montagnoli

 

cross
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram