Investor Relations
Contenuto premium
vino

Langhe Chardonnay Valentìne 2020

Piemonte
bianco

Descrizione

LA VIGNA | Più che di vigna è più opportuno parlare di pochi filari che arrivano dagli impianti più vecchi di proprietà. Sono viti messe a dimora a metà degli anni Ottanta da Giulio Grasso e da suo padre, da cui viene fatta una rigorosa selezione per vinificare solo i grappoli migliori di uva Chardonnay. Le piante sono dislocate a 250 metri slm, esposte a Nord-Ovest e affondano le radici in suoli di origine marina, calcarei, con strati di sabbia e argille. Il clone di queste vecchie vigne è 130 e 132, produce bacche e grappoli piccoli, capaci di offrire ottima acidità e buon estratto secco.

 

LA PERSONA | Prima di tutto è doveroso parlare della famiglia Grasso, composta dai genitori Giulio e Luciana e dalle tre affiatatissime figlie, Paola, Federica e Valentina. Sono loro l’anima e il corpo della cantina Ca’ del Baio di Treiso, una delle aziende più prestigiose per la produzione di Barbaresco. In questo caso però, lo si evince dal nome del vino, vi è in particolare lo zampino di Valentina, enologa, che ha voluto cimentarsi con un vino che fosse lo specchio delle sue esperienze vissute in Borgogna, quando ha lavorato al Domaine De Montille. Solo due tonneaux per una produzione che supera di poco le 1600 bottiglie e una vinificazione che vede la fermentazione e l’affinamento in legno. È così che la secondogenita di casa Baio ha voluto sperimentare la fattura di un grande vino bianco, cimentandosi unicamente con l’uva Chardonnay.

 

IL VINO | Fermentazione nei due tonneaux, alcuni batônnage settimanali per mescolare il vino con le fecce nobili e un travaso in acciaio che avviene con l’avvicinarsi della nuova annata. Poi in bottiglia senza filtrazione. Poche e semplici le operazioni in cantina per un risultato che sorprende fin dal primo naso: il caleidoscopio dei profumi non si fa attendere e subito si scorgono sensazioni primarie e secondaria capitanate da tocchi di nespola, gelsomino, limone candito che si fondono a dovere con cenni di burro fuso, baccello di vaniglia e una delicata nota di caramello. La bocca offre il meglio di sé: avvolgente, cremosa e saporita, ma di fantastico sviluppo verticale. L’acidità è dosata magistralmente alla materia e il vino offre un sorso fresco e vibrante, elegantissimo e molto profondo. Bottiglia difficile da dimenticare, unica e preziosa.

Abbinamento
baccalà mantecato, polpette di pesce fritte, gallina ripiena

Valutazione

Centesimi
96
/100 
degustato il 01/06/2022

Dettagli

Tipologia
bianco
Denominazione
Langhe
Regione
Piemonte
Struttura
Medio corpo
Alcol
13,00%
Longevità
2022 - 2032
Prezzo
€ 28,00
Produzione
1646 bottiglie
Vitigni
Chardonnay 100%
Maturazione
12 mesi in Tonneau
4 mesi in acciaio
Selezione
Vini Rari
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X