february, 2020

23febAll DayFestival of Italian CuisineBranford Strega Restaurant, 576 Main St #3506

Time

All Day (Sunday)

Location

Strega Restaurant

576 Main St #3506

Event Details

Festival of Italian Cuisine. Seconda edizione

Sarà lo stellato Cristoforo Trapani, executive del ristorante “La Magnolia” dell’Hotel Byron di Forte dei Marmi, il vincitore della seconda edizione del Festival of Italian Cuisine organizzato da Sergio Sbarra, in programma il 23 febbraio a Branford negli Stati Uniti d’America presso lo “Strega Restaurant” di Danilo Mongillo ed alla quale partecipano, come partner, il Consorzio del Provolone del Monaco, l’azienda Iasa e le Scuole Iervolino. con l’obbiettivo di portare l’alta cucina italiana e le sue materie prime di eccellenza in giro tra il Connecticut e la Grande Mela. Il vincitore di questa edizione succede al bistellato Alfonso Iaccarino, vincitore della prima edizione.

Il 25 febbraio, invece, al ristorante “Lago” di New York, sito nella contea di Westechester, ci sarà una piacevole appendice del Festival in questione, con un inedito quattro mani tra lo chef resident Louie Kuqi e lo chef Stefano Parrella, executive dell’ “Osteria La Lanterna” di Mugnano del Cardinale (AV). Special guest di questa ulteriore tappa della seconda edizione del Festival sarà sempre lo stellato Cristoforo Trapani.

La rassegna in questione è nata lo scorso anno da una idea di Sergio Sbarra (avvocato civilista del Foro di Nola (NA) e giornalista pubblicista conosciuto nel mondo food come l’Avvocato Gourmet, ndr.) con l’intento di mettere in luce e, quindi, premiare, in ogni sua edizione, uno chef italiano che si sia distinto nel mondo per la sua arte ai fornelli.
“Il mio evento cresce sempre più – dichiara Sergio Sbarra – e da sogno irrealizzabile, in circa sei mesi, si è trasformato in una realtà concreta del mondo enogastronomico che cresce edizione dopo edizione. Premiare Alfonso Iaccarino nella prima edizione della mia manifestazione mi ha emozionato moltissimo, ma devo dire che Cristoforo Trapani è uno chef giovane, campano e di qualità ed ha meritato di vincere questa seconda edizione del festival. Desidero, infine, ringraziare – conclude Sergio Sbarra – tutti i partner che hanno creduto nel mio progetto”.

Commosso e felice è Cristoforo Trapani “Appena mi hanno comunicato di essere il vincitore della seconda edizione del Festival – afferma Trapani, originario di Piano di Sorrento – quasi quasi non ci credevo. Succedere nel palmares di questa rassegna ad Alfonso Iaccarino è per me un motivo di grande orgoglio. Voglio dedicare questo successo – conclude lo chef dell’Hotel Byron di Forte dei Marmi – alla mia famiglia, ai miei amici di infanzia”.

Protagonisti di questa seconda edizione del Festival ideato da Sbarra, oltre agli chef, saranno, quindi, le materie prime e gli imprenditori che operano nel settore dell’istruzione. Si va dal Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco Dop (che sbarcherà, per la prima volta nella sua storia ed in veste ufficiale negli States) alla azienda salernitana Iasa srl, leader nella trasformazione e nella commercializzazione di tonno, alici oltre che nella produzione della deliziosa colatura di alici di Cetara.

Per questa seconda edizione del Festival, però, non si è pensato solo alle materie prime di eccellenza, ma anche alla crescita dei giovani chef americani, che inseguono il sogno della cucina italiana. Proprio per tale motivo si comprende la presenza nella rassegna in questione delle Scuole Iervolino (il cui patron è Raffaele Iervolino avvocato, docente di ‘Diritto Civile’ presso l’università Pegaso e patron degli Istituti Scolastici che portano il suo cognome, ndr.), leader nel mondo scolastico alberghiero in Italia, che hanno messo a disposizione di Sbarra e della sua Giuria ben cinque borse di studio da regalare a cinque giovani americani che verranno a studiare in Italia per un mese intero.

 

Abbonati a Premium
X
X